Piccoli Prestiti Senza Busta Paga

I piccoli prestiti senza busta paga sono dei finanziamenti di importo contenuto che vengono erogati a persone che non possiedono un contratto di lavoro subordinato o che non redigono la dichiarazione dei redditi. Di solito si tratta di finanziamenti per l’appunto piccoli che non superano i 5000 euro di importo erogato e con durata massima non superiore ai 24 mesi.

L’importo e la durata contenuta sono dovuti al fatto che non si possiede un contratto di lavoro a tempo indeterminato che consenta all’istituto di assumere un maggior rischio erogando un maggiore importo o allungando il termine previsto per il rimborso dell’intero importo.

I piccoli prestiti senza busta paga sono spesso richiesti da tutti coloro che non presentano un reddito regolare, ma che comunque hanno degli incassi magari anche legalmente dichiarati come collaborazioni continue. Tali incassi per esempio non vengono riportati nella dichiarazione dei redditi perché inferiori alla soglia minima prevista per redigere la stessa ma tuttavia costituiscono una capacità reddituale che può essere presa in considerazione da una finanziaria per l’erogazione di un piccolo prestito senza busta paga.

Anche il possedere una casa che viene data in affitto diventa un reddito, un flusso monetario costante che permette di accedere a questo tipo di finanziamento senza busta paga e senza bisogno di ulteriori garanzie.

Le cose si complicano un poco qualora non si possieda alcuna forma di reddito né di incasso: in questi casi quasi sicuramente la finanziaria per approvare il finanziamento senza busta paga richiederà delle integrazioni di garanzie come potrebbe essere per esempio l’offrire un bene sul quale soddisfarsi nel caso di mancato pagamento delle rate oppure presentare un garante che si impegni ad pagare le rate se il debitore principale avesse problemi in questo.

In questo tipo di finanziamenti avrà un peso decisivo la storia creditizia della persona che richiede il pagamento, il fatto di non essere iscritto nelle liste dei cattivi pagatori presso qualche banca dati oppure ancora di non aver subito protesti sarà determinante per il buon fine della richiesta di un piccolo prestito senza busta paga. Non solo, l’aver nel passato avuto qualche altro finanziamento con il medesimo istituto e quindi l’aver dimostrato nei fatti di essere dei buoni pagatori potrà giocare a favore del cliente della finanziaria che si troverà a valutare un finanziamento da erogarsi a una persona conosciuta e che ha dimostrato di saper onorare la fiducia prestata.

Una valida alternativa ai piccoli prestiti senza busta paga, per importi residui e con restituzione inferiore all’anno, sono le carte di credito revolving di cui abbiamo parlato in un altra guida.

Posted in Guide sui Prestiti Senza Busta Paga Online.