Finanziamenti a Fondo Perduto

I finanziamenti a fondo perduto rientrano nella categoria dei finanziamenti agevolati e rappresentano una soluzione interessante per chi cerca prestiti senza busta paga. Ovvero si tratta di particolare forme di finanziamento che benché magari erogate per tramite di banche o società finanziarie non impiegano soldi di queste, ma utilizzano fondi dello stato appositamente stanziati per lo sviluppo dell’imprenditoria.

Questo significa che lo stato, la regione, la provincia o l’unione europea mettono a disposizione dei cittadini soldi pubblici che debbono essere impiegati per finanziare la nascita di nuove imprese con la speranza che queste possano generare occupazione, in primis per l’imprenditore finanziato, e se l’iniziativa avrà successo l’auspicio è quello che crei un indotto di lavoro subordinato e para subordinato.

Per questo risulta preferenziale nell’erogazione di tali tipi di finanziamento il fatto di vivere in zone disagiate o povere, con basso tasso di occupazione o di imprenditoria femminile. I soggetti aventi tali requisiti verranno dunque preferiti rispetto agli altri poiché, come spiegato, questo finanziamento ha uno scopo sociale oltre che economico.

Proprio la secondarietà dello scopo economico, rispetto quello sociale, viene in risalto nel piano di rimborso del capitale, che non sarà mai per intero. Infatti, a seconda del tipo di bando, questi finanziamenti pubblici dovranno essere restituiti solo in parte o addirittura potranno essere senza obbligo di rimborso alcuno. Proprio per questo si chiamano finanziamenti a fondo perduto.

Vediamo a chi si rivolgono dunque i finanziamenti a fondo perduto. Essi sono pensati per tutti coloro che avendo per una idea imprenditoriale non possiedono i soldi per svilupparla. La filosofia sottostante a tali finanziamenti è infatti quella di aiutare chi ha le idee ma non ha i soldi a svilupparle fornendo loro i primi capitali. Spesso e volentieri inoltre questi vengono anche assistiti con corsi di formazione, sempre a titolo gratuito.

Non è necessario che quella che si andrà a finanziare sia una nuova impresa, tali tipi di finanziamento possono essere richiesti anche da aziende già costituite che appunto vogliono sviluppare nuove strade.

I singoli bandi dei prestiti a fondo perduto stabiliranno nello specifico chi potrà candidarsi, la percentuale che dovrà essere restituita rispetto l’intero importo finanziato, le categorie economiche coinvolte e il tempo entro il quale presentare richiesta. In aggiunta  dovrà essere presentato un piano finanziario dettagliato che esplichi le voci di spesa e magari anche gli impatti positivi dell’idea imprenditoriale sul mondo del lavoro.

Per approfittare di questi tipi di finanziamento è bene controllare a scadenze periodiche i vari bandi emessi dagli enti pubblici e, secondo le linee di politica economica varate dal governo, verranno preferiti finanziamenti a fondo perduto richiesti da donne e giovani residenti in aree del paese a basso tasso di industrializzazione.

Posted in Guide sui Prestiti Senza Busta Paga Online.